Wayne Dyer: Trasformare i Pensieri che Riflettono una Consapevolezza di Povertà

Se preferite continuare a dire al mondo cosa vi manca e perché siete sempre perdenti significa che interiormente siete convinti di tale carenze. In questo tipo di pensieri dominati dalla mancanza rientrano le sofferenze, le perdite e le difficoltà di ogni genere che vi trovate ad affrontare.

Probabilmente sono questi gli argomenti di cui discutere e questa è l’immagine con cui vi presentate agli altri. Questi slogan interiori, che sono diventati l’elemento che vi contraddistingue, possono però essere sostituiti da nuovi pensieri incentrati su abbondanza, generosità, guadagno, agiatezza eccetera.

Quando questi pensieri si radicheranno in voi, e comincerete a costruire il vostro mondo basandovi su di essi, le parole e le idee che esprimerete saranno il vostro modo di presentarvi. Il segreto che risiede nel centro e sa è quell’anima invisibile e silenziosa che vi appartiene e che ora potete utilizzare come volete. Quando vi capita di formulare pensieri che possono mettere in pericolo il vostro benessere cercate di rendervene conto.

Dovete controllarvi continuamente per essere certi di cogliere tutti i minimi pensieri che implichino una consapevolezza di povertà. Solo così potrete trasformarli. In fine comincerete ad agire in base a tali nuovi pensieri, proprio come prima agivate sotto l’influsso di quelli vecchi, per creare la condizioni in cui desiderate vivere.

Sviluppate la convinzione che il benessere vi appartiene veramente.

Pensare al benessere è un buon inizio; ma ora dovete far sì che i pensieri che formulate e che vi dicono che avete diritto al benessere si trasformino in vere e proprie convinzioni. Solo coltivando queste convinzioni il benessere si manifesterà. Si tratta di abituare la vostra volontà a vivere attraverso la certezza: non basta sperare che qualcosa accada, perché nulla vi accadrà realmente fino a quando non sarete convinti che deve accadere.

Anche se possono apparirvi eccessive, ascoltate le parole di san Marco (11:23-24) a tale riguardo e cercate di afferrarne il messaggio per trasmetterlo poi alle vostre azioni volte al benessere.

Chiunque dica a questo monte: Levati e gettati in mare, senza aver esitato in cuor suo, credendo che ciò che dice si fa, lo avrà. Perciò vi dico: Tutto quanto chiederete pregando credete che l’otterrete e l’avrete.

Sono queste le parole di chi crede nei miracoli. E in effetti i vostri primi passi verso il benessere saranno costituiti proprio da quanto sarete riusciti a credere, conoscere e vedere.

Tratto dal libro “Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni” di Wayne Dyer

Scopri tutti i meravigliosi libri di Wayne Dyer

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2017 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow