Sonia Choquette sulla Creatività

La più alta e gioiosa espressione dello Spirito Divino dentro di noi viene attraverso la creatività. Niente è più potente. Niente esprime di più l’amore per se stessi. E niente è più gratificante. Non ha importanza cosa create, purché renda la vostra vita più bella e soddisfacente, dal momento che tutta la creatività è lo Spirito Santo in azione.

L’ego non crea, solo lo Spirito dentro crea. L’unica cosa che la mente-ego crea è dramma e frustrazione, lasciando voi e tutti quelli intorno a voi svuotati, esausti e infelici. Il dramma, impotente sostituto delle vostra vera espressione creativa, è a buon mercato: voi potete subito capire se state creando con la bella frequenza della Mente Divina o se siete stati inghiottiti dalla frequenza della mente-ego da quanto creativamente vi esprimete nella vostra vita.

Per esempio, se vi ritrovate ad avere frequenti litigi con i vostri cari, vi sentite spesso arrabbiati e maltrattati a lavoro, spendete molto tempo a rimuginare su commenti che altri hanno fatto – o non hanno fatto, se vi offendete facilmente, causate discordia o siete nervosi con gli altri e spesso affermate che non avete altra scelta e dovete semplicemente soffrire perché la vita è così, allora state vivendo nel dramma.

Lo stesso vale se reagite in modo esagerato ai cambiamenti o se spendete tempo a provare risentimento per come vanno le cose o avendo paura di come le cose possano andare.

Se passate più tempo a chiedervi “cosa c’è che non va” piuttosto che focalizzarvi su quello che va bene, siete nel dramma.

Culturalmente siamo stati allontanati dalla creatività a causa di quello che la mia cara amica Julia Cameron, autrice del libro La via dell’Artista, ha definito come i mostri della creatività – le voci del passato e del presente che ci criticano, attaccano, ridicolizzano, giudicano e ci proibiscono di possedere ed esprimere la nostra creatività con gioia ed abbandono.

Sono gli insegnanti di artistica che vi hanno dato un voto basso a scuola, l’insegnante di musica che vi ha detto che non eravate capaci di cantare o suonare, gli amici che hanno riso di voi quando ballavate o l’allenatore che non vi ha scelto per le gare di fine anno. Queste sono persone che credono che la creatività debba essere “buona” per essere di valore, che sottopongono il vostro lavoro a valutazione prima che possiate fare parte del “club”.

Questi mostri della creatività dimenticano che la creatività è il più alto e divino diritto che ci viene concesso e le nostre creazioni sono la voce e l’espressione del nostro Spirito. Senza la nostra creatività saldamente presente nella nostra vita quotidiana come una fonte personale di gioia e rinnovo, i nostri Spiriti sono imbavagliati, ammutoliti e rinnegati.

Se non permettiamo a noi stessi di esprimerci creativamente, non possiamo vivere il nostro Spirito. Essere creativi è un modo fondamentale per amare noi stessi e vivere il nostro Spirito, ed essere creativi riuscirà sempre a portare avanti l’amore e la forza vitale.

Una delle cause che allontanano così molti di noi dal nostro Spirito creativo è la nozione che essere creativi sia sinonimo di essere un aspirante artista o un artista di successo. Invece significa semplicemente fare qualcosa di nuovo con qualcosa che esiste già.

Essere creativi può essere semplice quanto fare una torta, sistemare dei fiori, ridisporre i mobili nella vostra casa, provare un nuovo vestito, un nuovo taglio di capelli o un nuovo colore. Può essere semplice come scrivere una poesia, sostituire le parole di una canzone, risolvere un cruciverba o sistemare una finestra rotta. Ci sono così tanti modo per essere creativi che è impossibile nominarli tutti. Ma quello che essere creativi veramente significa è entrare in contatto con il nostro inventivo, bello e amabile Spirito e permettergli di uscire fuori e giocare per un pò.

Tutte le volte che vi sentite disturbati dalle energie del vostro ego che vuole offuscare la vostra gioia, fermatevi e se possibile provate qualcosa di creativo.

La cosa più importante da pensare è: Io sono creativa.

Fare questo significa entrare in comunione con il Divino. Pensare Io sono creativa è allinearsi con lo Spirito e la soluzione, piuttosto che con l’ego e il problema.

Rendetela una Pratica Spirituale – o in altre parole, un esercizio dello Spirito – siate creativi ogni giorno. Le persone che hanno degli hobbies sanno il valore di quanto vi dico. Questi svaghi sono contatti quotidiani con il vostro Spirito. Non dovete essere Picasso. Non dovete essere “bravi” nella vostra creatività. Non è qualcosa che fate per rimetterla al giudizio degli altri…e’ solo per il vostro puro piacere.

Tratto dal libro “The Answer is Simple: Love Yourself, Live Your Spiritdi Sonia Choquette 

Traduzione: Mariù

In questo bellissimo libro che ho apprezzato molto, Sonia descrive alcune pratiche semplici per potere entrare in contatto con il nostro Spirito e vivere bene. Una di queste pratiche è proprio l’espressione della nostra creatività!

Unico libro al momento disponibile in Italiano di Sonia Choquette è Ascolta I Tuoi Spiriti Guida

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link https://animeradianti.com


Anime Radianti © 2017 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow