Mercurio Retrogrado dal 18 Febbraio al 09 Marzo 2020

Quasi quasi non credevo ai miei occhi guardando il calendario, ma ci risiamo. Siamo di nuovo alle prese con mercurio retrogrado e questa volta pare che prometta di portarci su una bella giostra emotiva dato che questa fase sarà caratterizzata dalle energie del segno dei Pesci. E proprio come i pesci in uno stagno che girano intorno senza arrivare mai da nessuna parte, anche noi potremmo avere la sensazione di girare intorno, sempre nello stesso punto, continuando perpetuamente a dovere rivedere le stesse cose, a ripetere le stesse domande, ad essere assaliti dagli stessi dubbi, dalle stesse malinconie, dalle stesse perplessità etc. Ma perché il cielo continua a premere sul replay? Non ha capito che abbiamo voglia di andare avanti? Perché ancora una volta dobbiamo ritornare sui nostri passi?

L’unica spiegazione che mi so dare è che non siamo ancora riusciti ad arrivare in fondo a certe questioni o magari non siamo ancora riusciti ad affrontare i sentimenti che proviamo riguardo a certe questioni. Per esempio, spesso si crede di aver risolto qualcosa solo perché non se ne parla più o non si vede più una persona o non si è più nello stesso luogo o stesso lavoro, ma questo non sempre coincide con l’avere risolto quello che proviamo dentro di noi a riguardo. Se siamo stati al centro di conflitti o situazioni difficili per molto tempo è altamente probabile che ci siano ancora degli strascichi emozionali anche quando all’esterno c’è l’impressione che tutto vada bene. Ma è davvero così? Possiamo con sincerità dire che ripensare a certe cose non ci provoca alcun turbamento? Possiamo dire di avere accettato, lasciato andare, perdonato, compreso o imparato la lezione per davvero? Se ripensiamo a qualcosa o qualcuno con cui ci sono stati dei problemi, sentiamo pace nel nostro cuore o qualche forte emozione tenta ancora di farsi strada e prontamente viene repressa? Queste sono le cose alle quali dovremo porre attenzione nelle prossime settimane.

Ora, è difficile indicare un metodo efficace per navigare le particolari ed emotive energie che ci aspettano, dato che ognuno di noi ha il proprio vissuto. Tuttavia, mi sento di consigliare che se durante questo periodo di retrogradazione qualcosa dovesse ripresentarsi per l’ennesima volta, allora sarà il momento di dargli la nostra più sincera, completa e obiettiva attenzione. Se ci ritroviamo ancora una volta punto e daccapo con un’emozione, con una decisione, con un dubbio, con un desiderio o con una persona, proviamo a fare attenzione alle emozioni che proviamo. Facciamo lo sforzo di riconoscerle, rispettarle ed accettarle. Se ci sentiamo a disagio, diciamolo. Se non siamo d’accordo, se ancora proviamo rabbia, disappunto, imbarazzo, diciamolo. Veniamo allo scoperto almeno con noi stessi! Ammettiamo almeno a noi stessi quali sono i nostri veri sentimenti e se siamo confusi (cosa che potrebbe essere alquanto normale in questo periodo), ammettiamo pure quello. Infine, se c’è ancora qualcosa che non riusciamo proprio ad affrontare, magari questa volta è la volta buona, se abbiamo la volontà di farlo.

Guardiamo con serenità a quello che ci viene riproposto in questo periodo e proviamo ad accettarlo con altrettanta serenità. Proviamo a dire a noi stessi: “E sia…”. Cosa suscitano in noi queste parole? Ci sentiamo in grado per una volta di accettare le cose per come stanno al posto di combatterle? È possibile per noi accettare l’idea di una soluzione diversa da quella sulla quale ci siamo intestarditi? Quando vogliamo che le cose cambino, dobbiamo ricordarci che anche noi dobbiamo cambiare. E quando le stesse cose continuano a riproporsi, allora vuol dire che non siamo cambiati abbastanza da non ricreare più la medesima situazione. C’è ancora qualcosa che ci fa ricadere in una vecchia routine, une vecchia convinzione o un vecchio schema di pensiero che continua ad emanare un’energia che è in sintonia con quello che ci accade.

Da qui al 9 marzo però abbiamo l’opportunità di ripensarci ancora una volta e magari questa volta potremmo trovare una diversa angolazione che possa aiutarci ad elaborare meglio questi conflitti interiori e a sanare quello che va sanato. Potrà sembrare un lavoro pesante, qualcosa da volere evitare, ma se ci lasciamo prendere dalla malavoglia in questo periodo, i contrattempi e le “ripetizioni” che potrebbero presentarsi nelle prossime settimane sembreranno dei macigni sulla nostra strada, quando in realtà non sono altro che opportunità. Voglio insistere su quest’ultimo punto perché è davvero fondamentale e a tal proposito vi voglio riportare le sagge parole dell’introduzione del libro che sto consigliando questo mese (Genki – Le dieci regole d’oro giapponesi per vivere in armonia) che ho avuto modo di rileggere questa mattina e che fanno al caso nostro.

Gli ostacoli alcuni li maledicono accusandoli di aver sbarrato loro la strada verso il successo e fatto perdere la gioia di vivere, altri sembrano sfruttarli come punti d’appoggio per progredire. Nessuna riuscita avviene senza abbandonare la propria zona sicura, si dice. Purtroppo, i periodi di cambiamento sono spesso talmente difficili che, a furia di frustrazioni, molti finiscono con l’entrare in conflitto non sono con gli altri, ma anche con sé stessi. Alcuni però, nonostante le prove e le ostilità incontrate, riescono a mantenere il buonumore e seguitano a progredire, sia economicamente che dal lato umano. Qual è il motivo di questa differenza? La capacità di rimanere in armonia con il mondo esterno e con il nostro mondo interiore è fondamentale per condurre una vita che ci arricchisca. Non si tratta di sforzarsi di diventare ottimisti, bensì di imparare a percepire l’ordine dietro al caos, le opportunità dietro le sfide. La felicità non dipende soltanto da ciò che ci accade, si basa soprattutto sul nostro modo di reagire di fronte a questi eventi. L’atteggiamento che teniamo giorno dopo giorno determina il nostro destino.”

Ecco dunque i compiti per casa di questo mercurio. Spero che possiate trarre beneficio da questo periodo di “ritorni”. Ricordatevi però che, se siete stanchi di girare intorno, potete sempre decidere di scendere dalla giostra, accettando il cambiamento.

Buon mercurio a tutti.

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link https://animeradianti.com

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2020 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow