Per Cambiare… Ascolta il Tuo Stomaco

Leggete le seguenti frasi:

Ho avvertito come un pugno nello stomaco.
Mi sta sullo stomaco.
Non riesco a digerirlo.
Mi si è stretto lo stomaco.
Mi viene da vomitare quando penso/sento/vedo questo o quello.
Me la sono fatta addosso.
Sbellicarsi dalle risate.
Ho le farfalle nello stomaco.

Quelle che avete appena letto, ed ho riportato solo le prime che mi sono venute in mente, sono tutte frasi che usano questa importantissima parte del nostro corpo per descrivere delle forti emozioni e degli stati d’animo. Gli Inglesi usano quotidianamente le espressioni “follow your gut” o “listen to your gut”- che letteralmente significano “segui/ascolta il tuo intestino/stomaco” – anche molto più di frasi come “segui la tua intuizione/istinto” perché per qualche ragione seguire il proprio stomaco è più credibile e forse anche socialmente più accettabile, senza andare a toccare nessun ambito metafisico.

Tutto questo non è un caso, infatti molto spesso nella vita non c’è affatto bisogno di andare a cercare risposte chissà dove e da chissà chi per prendere una decisione o per sapere se qualcosa fa per noi o meno. Basta semplicemente ascoltare il proprio stomaco.

Tutte le emozioni che proviamo le sentiamo attraverso il nostro corpo, e quelle più forti spesso si somatizzano proprio nello stomaco. Ma le emozioni non sono altro che la nostra guida interiore che ci indica sempre il prossimo passo da compiere nel cammino dell’esperienza fisica. Chi crede che la vita non abbia il libretto delle istruzioni si sbaglia, perché anche se non è scritto nero su bianco, le nostre emozioni sono quelle istruzioni che tanto desideriamo. Sono il nostro sistema GPS, sono la nostra forza, la nostra guida e anche lo strumento più efficace per esercitare il nostro potere, il nostro libero arbitrio e per poter crescere.

L’unico problema è che per vari condizionamenti sociali, culturali, ambientali etc.. veniamo spesso istruiti ed abituati ad ignorare queste sensazioni, soprattutto quando sono ancora solo delle sottili vibrazioni, dei gentili colpetti o dei sussurri. Quando poi si fanno sentire in modo forte, deciso, persino brusco e dolente le chiamiamo malattie e pensiamo che siano qualcosa che capita a caso nel mondo e non si sa perché. Invece sono sempre le stesse emozioni, gli stessi messaggi che la nostra anima stava cercando di darci dall’interno di noi stessi già da molto tempo e che abbiamo ignorato.

Per cui, la prossima volta che il nostro stomaco ci parla, che ci sentiamo a disagio, che abbiamo una qualche reazione fisica ad una situazione o ad una persona, che sentiamo qualcosa di strano e abbiamo voglia di metterci la mano sulla pancia, non ignoriamo questo segnale e facciamolo subito. Ascoltiamo cosa il nostro stomaco ci sta dicendo e seguiamo le sue istruzioni. Più incoraggiamo questo dialogo più facile sarà per noi sentire il prossimo messaggio e quello ancora dopo, diventando maestri nell’arte dell’ascoltare. Con l’ascolto saremo in grado di navigare in acque per lo più tranquille e ogni volta che vedremo le onde alzarsi sapremo bene a chi rivolgerci per sapere perché, e avremo le dritte su come cambiare rotta ed arrivare sicuri in porto.

Anche studi scientifici hanno ormai dimostrato che il nostro intestino presenta le stesse cellule nervose del cervello e che queste due parti del corpo sono in costante comunicazione. Ecco perché far caso a quali sensazioni avvertiamo in questa parte del corpo ci può aiutare a comprendere che tipo di pensieri stiamo avendo e a quali risultati possono condurci; sapere che tipo di pensieri stiamo avendo ci consente di scambiarli con pensieri positivi e in linea con i nostri sogni, che poi a loro volta aiutano tutto il corpo a rilassarsi e a sanarsi dandoci un benessere generale.

Le energie sono molto intense, i tempi veloci e il cambiamento è nell’aria per tutti, per questo se vogliamo davvero cambiare vita dobbiamo ricordarci di prenderci sempre un attimo in ogni circostanza per ascoltare il nostro stomaco, ovvero per riconoscere le nostre emozioni e quello che la nostra guida interiore sta cercando di comunicarci.

Nella maggior parte dei casi abbiamo sempre il tempo di almeno un respiro profondo, per invitare l’energia dell’Universo e del nostro Spirito ad essere presente. Poi, prendiamo tutto il coraggio e la fiducia che abbiamo per seguire le sue indicazioni anche quando gli altri tentano di dirci che è sbagliato. Non ci sono sentimenti sbagliati, solo sentimenti ignorati. Il nostro corpo non è fatto a caso e così non lo sono tutte le sue manifestazioni. Se sentiamo qualcosa nello stomaco, nel cuore o in gola, c’è un motivo e un messaggio, prestiamogli attenzione!

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link https://animeradianti.com

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2018 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow