Il segreto dietro al segreto – La storia del film The Secret

Ormai da alcuni mesi in Italia è disponibile il libro di Rhonda Byrne, The Secret, che sta avendo un enorme successo in tutto il mondo. Anche in Italia pare riscuotere un notevole successo e viene presentato come un grande evento.

Nulla da obiettare ovviamente, ma ho notato però come in Italia la divulgazione di The Secret stia avvenendo in senso inverso rispetto alla prima apparizione del 2006.

Qui da noi e’ arrivato prima il libro e credo nei prossimi mesi verrà pubblicato il film, invece in America, o meglio, in internet, il grande successo è scoppiato con il film e poi i produttori hanno fatto un libro tratto appunto dal film. Io non ho letto il libro ma l’ho sempre visto come una comune, facile e inevitabile opera di marketing che segue una creazione di grande successo, tra l’altro realizzato nel giro di un paio di mesi, per cui avendo visto il film non mi sono precipitata ad acquistarlo ne’ in inglese ne’ ora in italiano.

Ora, assistendo all’arrivo di The Secret nelle nostre librerie e navigando un po’ nel web, ho trovato davvero poche informazioni a riguardo e nessun cenno alla versione della storia che io conosco.

Ecco che mi sono chiesta: come gli Italiani percepiscono questo evento? Si sta traendo un beneficio di egual valore avendo a disposizione solo il libro qui o alcuni lettori hanno notato che forse manca qualcosa? In Italia si sa la vera storia del film, di come è cominciato, da dove viene l’idea, come si è sviluppato? Chi compra il libro qui in Italia sa che il libro è un prodotto creato dopo il successo del film? E soprattuto si sa che ci sono due versioni di The Secret??

Ho cominciato ad avere dei seri dubbi sul fatto che tutte le persone che stanno leggendo il libro oggi, siano al corrente di alcune cose successe “dietro le quinte”. Ho pensato allora che anche attraverso la mia personale esperienza avrei potuto fornire a chi fosse interessato maggiori informazioni, per alcuni penso inedite.

Dovete sapere che The Secret è prima di tutto un film, posso dire anche ben fatto che è stato lanciato nel 2006 da una produttrice australiana, Rhonda Byrne. Per vari motivi non fu possibile renderlo disponibile al pubblico normalmente in Australia, allora venne deciso il lancio in internet attraverso un sito che consentiva la visione online dopo aver pagato pochi dollari.

Sapendo che il film era basato sugli insegnamenti riguardanti la Legge d’Attrazione di Abraham attraverso Esther Hicks e che nel film appariva proprio Esther, insieme ad altri autori che conoscevano bene gli Hicks e il loro lavoro e che avevano raggiunto il loro successo proprio grazie a quegli insegnamenti, mi sono precipitata a vederlo!

Avendo già letto il libro Ask and It Is Given degli Hicks, ho trovato straordinario ‘rivederlo’ nel film. Ho apprezzato molto il film, mi ha inspirato, mi ha commosso, decisamente un’ottima impressione e soldi ben spesi. Non appena ho potuto mettere le mani su una copia del film l’ho visto più e più volte.

Certo condensare tutto il lavoro degli Hicks di questi ultimi vent’anni non era facile, ma tutto sommato il film consentiva un approccio a questi concetti di semplice comprensione. Consigliato soprattutto per chi si accostava per la prima volta a questa filosofia di vita. Il film pero’, secondo il mio modesto parere, era solo un punto do partenza, non un punto d’arrivo come sembra essere adesso nelle campagne pubblicitarie di tutto il mondo!

Qualche mese dopo la prima visione del film, si sparge la notizia che Esther e Jerry Hicks hanno deciso di non partecipare più al progetto e decidono di essere tagliati fuori dal film e senza troppi indugi verranno subito accontentati dal produttore.

Fu una sorpresa, soprattutto per chi aveva già visto la prima versione. Il produttore cambia velocemente il tutto e continua la distribuzione. Le parti in cui appariva Esther vengono tagliate e alcuni brani fatti recitare da altri autori.

Ci fu un po’ di mistero all’inizio ma poi le notizie cominciarono a circolare e si seppe che c’erano dei forti disaccordi tra gli Hicks e la Rhonda Byrne. In pratica gli Hicks non approvavano l’aggressivo marketing che si stava facendo e i metodi per ottenere il successo poi ottenuto. Non era proprio il loro modo di fare, così hanno ricevuto l’ultimatum e la loro scelta è stata quella di abbandonare il progetto senza pero’ impedire alla Byrne di continuare.

Rhonda Byrne ha continuato nella distribuzione a suo modo ed ha ottenuto molto successo, ma ha anche ridotto al minimo, per non dire al nulla, ogni cenno riguardo la prima versione, evitando di parlare della grandissima influenza che Esther Hicks ha avuto in questo progetto. Ora si dice che lei abbia avuto l’inspirazione solo attraverso la lettura del libro La Scienza del Diventare ricchi di Wallace D. Wattles.

Non metto in dubbio che possa averlo letto e tratto inspirazione ma di sicuro non è tutta la storia. Quindi viene mantenuto il segreto su questo famigerato segreto. Nel film si dice che questo potente segreto, che altro non è che la Legge d’Attrazione, è stato conosciuto da sempre ma tenuto segreto per le masse e il film finalmente lo rivelava. Ma ancora una volta ci ritroviamo con una verità’ parziale.

Io penso a questo punto che si debba dare il giusto credito al lavoro straordinario di Esther e Jerry Hicks che lavorano da più di venticinque anni con Abraham e divulgano, promuovono e aiutano nella comprensione di questi insegnamenti in modo dettagliato e mio avviso meraviglioso.

Certo nei secoli ci sono molte filosofie che possono ricondurre alla Legge d’Attrazione e anche agli inizi del novecento ci sono stati parecchi libri che ne parlavano, proprio come quello di Wallace D. Wattles, qualcosa di straordinario per l’epoca. Ma gli Hicks hanno dato qualcosa in più, hanno reso questi concetti accessibili a tutti con un linguaggio moderno e appropriato ai giorni nostri, approfondendo ed evolvendo gli insegnamenti insieme a tutti coloro che vanno nei loro seminari, rispondendo a domande specifiche e dettagliate, personali e dirette.

A The Secret invece, grazie al mondiale successo riscosso, penso si possa riconoscere il merito di aver suscitato curiosità ad un più vasto pubblico ed aver fatto prendere a ormai milioni di persone familiarità con questi concetti. In fondo per chi vuole approfondire di materiale ce ne in abbondanza!

Nei prossimi giorni per chi vuole saperne di più ho intenzione di postare la traduzione della lettera di Esther Hicks scritta per chiarire la sua posizione per tutti coloro che chiedevano come mai non fosse più nel film e mi sto occupando di sottotitolare un video dove lei, rispondendo ad una donna intervenuta ad uno dei suoi incontri, spiega in dettaglio tutto quello che è successo alla luce della Legge.

Spero che tutto questo e i prossimo post vi possano aiutare ad avere un quadro più completo del fenomeno The Secret 😉


Anime Radianti © 2017 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow