Li ringrazierò

Un discepolo del Buddha stava andando a diffondere la parola del suo Maestro. Il Buddha gli chiese: “Dove andare? In quale direzione, in quale provincia?”.

Il discepolo rispose che sarebbe andato in un angolo remoto del Bihar, chiamato Sukha. “Perché nessuno dei tuoi discepoli è mai stato in quel luogo”.

Il Buddha gli disse:

Prima che tu decida, rispondi a queste tre domande. La prima: sai che gli abitanti di quella provincia sono molto violenti, facilmente irritabili, dei veri assassini? È pericoloso andare tra loro: questo è il motivo per cui nessuno dei miei discepoli è mai stato in quella regione. Se ti insulteranno, e ti insulteranno, cosa risponderai? Cosa accadrà nel tuo cuore?”.

Il discepolo rispose:

“Tu sai perfettamente cosa accadrà nel mio cuore, perché lo conosci: tu sei il mio cuore. Perché queste domande inutili? Ma poiché me lo chiedi, devo risponderti. Se mi insulteranno, nella profondità del mio cuore sarò loro grato perché non mi avranno malmenato”.

Il Buddha continuò:

“Ora la seconda domanda. Ti picchieranno, sarai malmenato. Allora cosa accadrà in te? Cosa penserai?”

Il discepolo rispose:

“Tu lo sai perfettamente. Li ringrazierò perché mi hanno solo malmenato, quando avrebbero potuto uccidermi”.

Il Buddha continuò:

“Ora la terza domanda. Potrebbero ucciderti. E se ti uccideranno, cosa accadrà in te? Cosa penserai nel tuo cuore?”.

Il discepolo rispose:

“Tu lo sai perfettamente. Mi stai facendo domande inutili. Ma poiché me lo chiedi, devo risponderti. Se mi uccideranno, mentre mi uccideranno, io sarò loro grato perché mi staranno dando una splendida opportunità, mi offriranno la sfida più grande”.

Potresti essere grato verso coloro che ti stanno uccidendo? Sarebbe per te la sfida più grande?

“Li ringrazierò perché mi staranno uccidendo, mi toglieranno la vita, una vita in cui ho commesso degli errori. Da quel momento in poi non avrò più alcuna occasione e non commetterò più nessun errore. Una vita in cui posso essermi allontanato dalla mia consapevolezza… Mi toglieranno la vita e da quel momento non potrò allontanarmi mai più dalla mia consapevolezza. Sarò loro grato, totalmente grato perché se, mentre mi uccideranno, riuscirò a rimanere consapevole, allora quella sarà la mia ultima vita e non tornerò mai più sulla terra. Penserò che sono miei amici, perché mi stanno liberando dalla schiavitù. Mi ricorderò per sempre di loro con una profonda gratitudine nel cuore.”

Il Buddha concluse: “Adesso puoi andare dovunque tu voglia, perché in qualsiasi luogo andrai, saprai irradiare la mia energia. Saprai condividere il mio amore e la mia compassione e saprai rendere la gente attenta e consapevole. Sei pronto”.


Anime Radianti © 2017 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow