Riprenditi il Tuo Tempo

Generalmente si concorda sul fatto che il tempo non basti mai. Almeno una volta al giorno sento qualcuno lamentarsi di non avere abbastanza tempo e io stessa, lo ammetto, mi aggiungo spesso al coro. Ma sarà vero che non abbiamo tempo a sufficienza? O è solo un’illusione della mente e dell’ego per tenerci schiavi della paura, dell’ansia e dello stress? Vivere in costante stato di ansia fa ammalare il nostro corpo, le nostre relazioni e la nostra qualità della vita ne risente moltissimo. Ma cosa possiamo fare per invertire questa tendenza? Cosa possiamo fare per migliorare la nostra vita continuando a mantenere fede ai nostri impegni e alle nostre responsabilità? E soprattutto, cosa fare per renderci conto che il tempo può essere tanto flessibile quanto lo siamo noi?

Ecco alcuni consigli su come possiamo riprenderci il nostro tempo:

    • Quando ci alziamo al mattino, anziché saltare giù dal letto e iniziare la nostra maratona, prendiamoci un paio di minuti per sentire il nostro corpo ancora rilassato nel letto. Facciamo qualche bel respiro profondo, ringraziamo per questo momento di pace e stabiliamo le nostre intenzioni per la giornata. Tutto questo ci prenderà non più di due o tre minuti, ma cominceremo la giornata con il piede giusto! Se abbiamo un impegno importante, prendiamoci un altro minuto per connetterci con la nostra guida interiore affinché possa guidarci alle azioni migliori per il nostro benessere e quello altrui. E ora… Giù dal letto!
    • Per la colazione, sediamoci. Anche solo per cinque minuti. Scegliamo un pasto sano e nutriente che possa darci energie a sufficienza per gli impegni del mattino. L’avere fame mentre lavoriamo ci porta a essere irritabili e ansiosi, mentre una sana colazione ci aiuterà a rimanere calmi e lucidi. Se possibile, sediamoci per gustarla. Sono pochi minuti ma che ci aiuteranno a mantenerci in armonia con il nostro ritmo interiore. Se prestiamo attenzione al nostro cibo senza distrazioni come telefonini o social, potremo mangiare bene e non essere affatto in ritardo.
    • Ai semafori, se vediamo il giallo spuntare, non acceleriamo. Rallentiamo e fermiamoci e nell’attesa facciamo dei respiri profondi. Saremo pronti così a ripartire. Lo stesso vale quando ci sono altri ritardi e inconvenienti durante la giornata. Approfittiamone per fermarci a respirare e fare il pieno di energie. Saremo pronti alla ripartenza quando le cose riprenderanno a muoversi.
    • La pausa pranzo… C’è un motivo perché la chiamiamo pausa. Fermiamoci a farla allora, con calma e con del buon cibo, magari che ci siamo portati da casa se siamo fuori.
    • Andiamo in bagno! Non immaginate quanto comune sia il trattenersi dall’andare in bagno senza accorgersene. Per cui, notiamo se siamo tra quelli che si trattengono dall’andare in bagno fino a quando non è strettamente necessario. Prendiamoci una pausa per non stressare inutilmente il nostro corpo.
    • Beviamo, o meglio, fermiamoci a bere dell’acqua. Quanto tempo possiamo perdere se ci fermiamo a godere di un bel bicchiere d’acqua? Eppure i benefici che ne potremmo trarre sono molteplici. Alcuni dei sintomi più comuni della disidratazione sono proprio ansia, irritabilità e palpitazioni che contribuiscono a quel senso di urgenza e tensione che spesso caratterizza le nostre giornate. Se idratiamo bene il nostro corpo e meditiamo sull’acqua per qualche minuto, avremo trovato la nostra oasi di pace. A ogni sorso inoltre potremo ricordare a noi stessi che una delle caratteristiche fondamentali dell’acqua è quella di fluire senza sforzo.
    • Ai pasti, evitiamo quanto più è possibile piatti pronti e fast food vari, e prendiamoci il tempo di preparare noi stessi qualcosa di semplice. La manualità, gli odori e i colori di cui possiamo godere mentre ci cuciniamo anche solo un semplice piatto di pasta, una minestra o un’insalata, daranno un forte segnale alla nostra mente e al nostro corpo che ci stiamo prendendo il tempo di nutrirci e amarci. Il corpo ringrazierà donandoci una sensazione di pace e soddisfazione. Ho sempre trovato tagliare le verdure a cubetti per un bel minestrone, una tra le migliori pratiche meditative! Riprendersi il tempo per cucinare i nostri pasti o quantomeno la maggior parte di essi può essere un grande investimento per il nostro benessere.
    • Una pausa per bere un tè o un caffè davanti a una finestra, nella quiete del momento presente, mentre osserviamo il cielo, le nuvole, le persone che passano o l’albero che si muove al vento può darci l’opportunità di ricaricarci e centrarci. Quei pochi minuti spesi con noi stessi nel bel mezzo di una giornata piena d’impegni, sapranno riequilibrarci e “rallentare” il tempo. Sì, il tempo rallenta se anche noi rallentiamo. 
    • Passiamo del tempo con i nostri cari ora, senza promettere grandi eventi o incontri per chissà quando. Occorrono pochi minuti per una telefonata e ancor meno per un abbraccio, un sorriso o una coccola ma sarà tempo ben speso che ci farà star bene immediatamente. Vale anche per i bambini, delle semplici coccole e qualche pagina di una bella storia oggi, sono meglio di grandi promesse o di costosi giocattoli. Abituiamoli alla gioia interiore più che all’eccitazione esteriore.
    • Restiamo a casa per una sera o per un fine settimana e dedichiamoci al nostro hobby preferito. Il tempo dedicato alla cura del nostro spirito e alla nostra creatività ci darà pace nonché l’opportunità di ricordare e assaporare come la nozione del tempo cambi a seconda di come lo impieghiamo.

Questi sono solo alcuni esempi su come potremmo vivere il nostro tempo in maniera più consapevole ed efficace.

Se vogliamo scoprire altri modi per rallentare, guadagnare tempo e ritagliarci dei momenti di pace e consapevolezza, prendiamo un foglio di carta, sediamoci in quiete per qualche minuto e scriviamo le prime cose che ci vengono in mente e che istintivamente sappiamo di potere fare meglio o diversamente senza necessariamente perdere più tempo.

Respiriamo e riflettiamo.

Quale piccola pratica quotidiana potrebbe donarci più pace?

Personalmente, ho messo in pratica molti di questi piccoli accorgimenti e li ho trovati utilissimi per ritrovare pace e armonia, anche nei periodi più stressanti. Dopo un po’ di tempo ho persino notato come le mie giornate fossero più produttive. Il senso di pace interiore mi aiutava a fare esperienza di una sorta di “espansione temporale”. Sembrava come per magia di avere più tempo a disposizione, non tanto da riempire ma da vivere!

Quando si segue il ritmo interiore, quando si rispettano i cicli del nostro corpo e si fa spazio alla consapevolezza nella vita quotidiana, le nostre risposte alle situazioni sono più veloci, intuitive ed efficienti. Una cosa che ci poteva prendere due ore prima, la finiamo ora in un’ora se non ci lasciamo distrarre e siamo consapevoli del momento presente. Focalizzarsi su un’attività invece di parlare o lamentarsi dell’attività stessa è un altro utile salva-tempo. E per di più, il senso di soddisfazione che deriva dall’aver completato i nostri compiti in maniera puntuale sarà un altro motivo di pace interiore.

Provateci anche voi e riprendetevi il tempo di fare le cose con calma, pace ed efficienza!

Libri consigliati: 

La pace è ogni passo 
La pace è ogni respiro
Sedendo quietamente
Pratiche di consapevolezza 
Mangiare in consapevolezza 
Lavorare in consapevolezza
Camminare in consapevolezza

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link https://animeradianti.com

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2021 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow