Respirare con la Pancia

Tante persone non sono capaci di respirare con la pancia: lo hanno dimenticato. Addirittura, alcuni respirano al contrario, cioè fanno rientrare la pancia durante l’ispirazione e la gonfiano con l’espiazione.

Con la consapevolezza, si può facilmente recuperare questo respiro addominale, posando un libro sulla pancia della persona e dicendole che quando inspira il libro deve andare su, e quando espira deve andare giù.

Nei casi difficili, poso una mano della persona sulla mia pancia e l’altra sulla sua e la invito a respirare in sintonia con me e come me; presto un sorriso appare sul suo viso, a conferma della riscoperta di questa respirazione fisiologia naturale.

L’essere umano è purtroppo generalmente in preda a dualismi in cui una parte esclude l’altra: la parte spirituale esclude quella fisica e viceversa, il ricco esclude il povero e viceversa, il lavoratore autonomo disprezza gli statali e viceversa, i politici di destra demonizzano quelli di sinistra e viceversa, il respiro mentale e sportivo esclude il respiro fisiologico… . Eppure, la gioia di vivere, l’equilibrio, sta nell’integrazione degli opposti.

Nel mio libro sulla pulizia degli organi, suggerisco alcuni esercizi per la “pulizia dei polmoni”. Riporto invece qui il consiglio di Ohashi per potenziare la consapevolezza dell’Hara:

  • Provate ad immaginare l’Hara come un punto di luce appena sotto l’ombelico.
  • Fate un respiro profondo nell’Hara
  • Provate ad immaginare che questa luce diventa più potente e piena di vita a ogni respirazione.
  • Sentite l’energia dell’Hara espandersi in tutte le direzioni per infondere energia, vitalità e vita.
  • Continuate a immettere energia Ki nel vostro centro vitale.
  • A ogni respiro, visualizzate come il vostro Hara viene nutrito e arricchito tanto che il centro vitale si rinforza a ogni inspirazione.
  • Completate l’esercizio con una lunga inspirazione nell’Hara e trattenete il respiro per circa cinque secondi.

Espirate e rilassatevi. Fate una seconda inspirazione e trattenete di nuovo il respiro nell’Hara per cinque secondi. Rilassatevi. Eseguite questo esercizio per alcuni minuti.

È un esercizio di base formidabile per sviluppare equilibrio, fiducia e stabilità. È proprio dando valore e importanza alla pancia, al respiro nell’Hara, che tutto trova un equilibrio. Il progressivo rafforzamento dell’Hara aumenta il senso di rilassamento, di centratura e di fiducia in se stessi. E il messaggio di questa zona contribuisce notevolmente a questo.

Tratto dal libro “Amarsi nella Pancia” di Pierre Pellizzari

Puoi trovare la recensione del libro QUI

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link https://animeradianti.com
Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2017 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow