Ciascuna Azione è una Meditazione Profonda

Nella nostra società materialistica, numerose sono le persone che concedono un’eccessiva importanza ai frutti delle loro azioni. Ai loro occhi, conta solo il risultato. Al contrario, per i maestri zen a importare non è tanto l’azione di sé, quando lo stato d’animo nel quale viene compiuta. Le pulizie, la cucina, il giardinaggio e la calligrafia fanno parte delle attività quotidiane dei monaci, ma né la pulizia della loro stanza né la qualità della loro cucina e nemmeno la bellezza del giardino o della scrittura li porterà al risveglio.

I doveri quotidiani, svolti anche dalla maggior parte dei laici, divengono una pratica spirituale soltanto se la persona che li svolge vi si dedica fino in fondo nel momento presente. Samàdhi designa uno stato di concentrazione assoluta nella quale l’ego scompare per lasciare posto all’azione.

In questo stato d’animo qualunque attività può condurre al risveglio, che si tratti di meditazione, lettura di un testo sacro, calligrafia, golf o di lavare i piatti. Il risultato delle nostre azioni può portarci benefici materiali, ma soltanto una totale sincerità in ciò che facciamo può arricchire il nostro cuore.

Nella tazza di tè che segue il posto il letterato trova l’ispirazione.”

Tratto dal libro di Nicolas Chauvat 

Versione ebook qui

Recensione del libro qui.

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!


Anime Radianti © 2021 All Rights Reserved

Built by RadiantFlow